venerdì 10 ottobre 2008

Un lost al sole [3]

Erano due le cose a cui ottanta/cento aveva smesso di credere da un pezzo. A un gol di Toni con la maglia della Nazionale e al ritorno di Sam Apatchupah, il misterioso faccendiere californiano che vent’anni prima aveva accettato il compito di girare il mondo per trovargli un libro. Ott, ora mi spetta la seconda metà dei soldi, disse Sam. Ottanta/cento ebbe la cattiva idea di proporgli i discorsi che sentiva fare ai manager, Be’ veramente la crisi mondiale ma come non ti accorgi del momento che sta passando Alitalia e le previsioni per il 2009 non sono incoraggianti. Ma Sam diede una risposta che non sempre si ha il coraggio di dare. Me ne fotto. Poi chiese: Ricordi cosa dicesti vent’anni fa? Ott prese tempo: Ripetimelo. Ricordi cosa dicesti vent’anni fa? Ripetimelo. Ricordi cosa dicesti vent’anni fa? Ripetimelo. Andarono avanti così per 8 minuti, 5 secondi e 4 decimi, eguagliando il tempo con cui Henry Rono corse i 3mila siepi nel 1978, ma il loro record non venne omologato perché la telefonata era in favore di vento. Vent’anni prima ottanta/cento aveva ordinato a Sam di mettere il mondo sotto sopra e di ritornare nel cortile con un libro. Non uno qualunque, ma proprio quel libro lì. L’ho trovato. Prepara i soldi, Ott. Domani verrà a consegnartelo l’agente segreto che ha lavorato con me, una ragazza barese: si chiama Venusis Laterza. Ott si sentì spiazzato come Superchi davanti a un rigore di Savoldi: Come farò a riconoscerla? Le indicazioni di Apatchupah non lasciavano spazio a malintesi: Busserà al tuo citofono, tu le chiederai chi è, e lei ti dirà sono Venusis Laterza

(continua)

(le puntate precedenti)

10 commenti:

ottanta/cento ha detto...

@ leoblog e stelllare (post precedente)

Dunque ci siamo. Arriva la gnocca

elena petulia ha detto...

ma mi sembri il mio upbdm, che quando vuole dire una cosa carina dice così.
Orroreeeeeeeee, come diceva sabani imitando non so chi.
La gnocca, non la terza puntata, che anzi.

leoblog ha detto...

mi piace pensare che Apatchupah si legga con l'accento sulla seconda H.
P.S.
Sul momento che sta passando Alitalia io dissi le stesse illuminate parole del buon vecchio Sam

stelllare ha detto...

si vabbbbuò!!! ma una gnocca non può avere un nome così sfigato!
"Venusis Laterza"

DAI!

leoblog ha detto...

quoto e sottoscrivo. Ci hai preso giusto per laterza. Ma andava bene anche una quarta

zaffiro ha detto...

Uso massiccio di benzodiazepine?
E c'è ancora chi sostiene che danneggino la salute....

blogmaster ha detto...

@ stelllare
Nella quarta puntata della terza stagione scoprirai che in realtà Venusis Laterza è un agente sotto copertura, e il suo vero nome è Filumena Marturano

@ leoblog
Non anticipare le puntate

@ zaffiro
No. Sono le melenzane a funghetti di mammà

stelllare ha detto...

che si finge in fin di vita per farsi sposare?;o)

ottanta/cento ha detto...

@ stelllare
Che ne sai? La storia è già uscita?

stelllare ha detto...

ahahhahahahahahhahahahahahahhah!!!!;o)
aspettiamo le 19,45