domenica 12 ottobre 2008

Ogni tempo ha il suo fascismo


"Ogni tempo ha il suo fascismo. A questo si arriva in molti modi, non necessariamente col terrore dell’intimidazione poliziesca, ma anche negando o distorcendo l’informazione, inquinando la giustizia, paralizzando la scuola, diffondendo in molti sottili modi la nostalgia per un mondo in cui regnava sovrano l’ordine"
(Primo Levi, 8 maggio 1974)
me l'ha ricordato lei

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Ho una rabbia...
saluti
m.ang

ottanta/cento ha detto...

Resisti