giovedì 15 gennaio 2009

Angelina Jolie e il vestito di Saviano


In tv Angelina Jolie calpestava la passerella della notte degli Oscar
indossando un completo di raso bianco, bellissimo. Uno di quelli su misura, di quelli che gli stilisti italiani, contendendosele, offrono alle star. Quel vestito l'aveva cucito Pasquale in una fabbrica in nero ad Arzano. Gli avevano detto solo: «Questo va in America». Pasquale aveva lavorato su centinaia di vestiti andati negli Usa. Si ricordava bene quel tailleur bianco. Si ricordava ancora le misure, tutte le misure. Il taglio del collo, i millimetri dei polsi. E il pantalone.
(Roberto Saviano, Gomorra)

5 commenti:

d.l. ha detto...

applausi al post...

anche se io spero che Saviano possa avere una seconda chance. Non per l'Oscar, per vivere... (sicché, da questo punto di vista, mi pare meglio che sia andata come è andata).

ottanta/cento ha detto...

Ho trovato sul Guardian la foto del vestito descritto nel libro (nel film invece c'è Scarlett Johansson anziché la Jolie). Dici che sono malizioso a pensare che la Jolie non voleva Gomorra agli Oscar?
E poi a me il film è piaciuto

Anonimo ha detto...

dici che..
perchè indossarlo ora?
saluti
m.ang

ottanta/cento ha detto...

Il tailleur peraltro è un Dolce e Gabbana

intelligence ha detto...

xiongyali
aodili86
basainuona
aoguang55
fengshenbang