venerdì 30 gennaio 2009

Si faceva chiamare Mike Francis


Per un'estate fu il nostro tormentone. Come il pooo-roppoppo-popooo-pò dei White Stripes. Il nostro nel senso di noi adolescenti anni '80
E se uno ti fa ballare cantando paiu-pappapaiu-pappapaiu-pappapà, pensi che quello lì non morirà mai. Neppure quando muore. 

4 commenti:

Anonimo ha detto...

adoro il revival del cortile..
saluti
m.ang

idefix973 ha detto...

mamma mia com'ero piccolo, Avevo 11anni, in quell'estate impazzivo per le magie di Plaitini-Giresse-Tigana e avevo il mio primo stereo a cassette con cui registravo le canzoni dalla radio mentre studiavo. Ere fa. Addio Mike

Tfm ha detto...

Ero troppo piccolo ma melo ricordo da mio cugggino. Ott, grazie del ricordo, nessuno se lo è stra'nculato. E' il destino di alcuni, morire il giorno dopo che è morto un altro ben più famoso.

ottanta/cento ha detto...

@ m.ang
Buono a sapersi. Intensificherollo

@ idefix
Io ero per il Portogallo di Pacheco e Chalana

@ tfm
Fu la colonna sonora della mia attesa per la trattativa e l'arrivo di Maradona a Napoli. No, solo per dirti se e come potevo dimenticarmene