sabato 17 gennaio 2009

Testimoni di Genova



Obiettori di coscienza. A Genova ci sono autisti che si rifiutano di guidare il famoso ateo-bus, quelli che avrebbero dovuto portare sulla carrozzeria la pubblicità con la scritta "Dio non esiste", e che ora il Comune rifiuta.
Non c'è traccia di analoga presa di posizione degli autisti del Comune di Taranto contro la pubblicità elettorale di questo candidato Udc alla Regione. Non che fosse dovuta per questioni di credo politico. Se non altro perché il cofano va davanti.

4 commenti:

stelllare ha detto...

geniaccio che sei 80/100!!!!
ahahahhahahahahhah!!!

EC ha detto...

Su Youtube gira un filmato di un nuovo bus, LEXCIVILIS, che ha frase sullo stile di quella mostrata a Genova dall'associazione di atei, ma di contenuto più ottimista e prudente. Di fronte a concetti o realtà come "Dio", serve a poco gonfiarsi come tacchini, ergendosi a fari di verità assoluta. Giova di più vestirsi di quella sana prudenza che solo gli uomini intelligenti ed umili sanno portare. Chi ha ingegno e capacità, farebbe bene ad adoperarsi per risolvere i problemi veri dell'umanità. Guerra, prepotenza, disparità sociali, negazione dei diritti, sono sfide più degne di uomini e donne che vogliano rendere utili le loro vite. Altro che battaglie contro Dio. Se non vogliamo parlare di bestemmia, possiamo parlare di bestialità.
Giriamo pagina e parliamo invece di rinnovato impegno civile. Il cittadino della classe media è dormiente: risvegliamolo! Vedete http://lexcivilis.blogspot.com o cercate LEXCIVILIS su Google

ottanta/cento ha detto...

@ stelllare
Ti dico. Io su un bus che avesse Cofano lì dietro, non salirei. E se al posto del motore avesse uno scaldabagno?

@ EC
Be', il suo giudizio mi sembra davvero molto severo con Bagnasco e con papa Ratzinger

technology ha detto...

rabbit6542
rock6523
new8754
tin3458
tool325