giovedì 16 ottobre 2008

Un lost al sole [7]

Come se per leggere un libro, bastasse trovarlo. Ott lo aprì, lo sfogliò e s'accorse che il nonno Zerottantanove aveva davvero ricopiato il manoscritto del suo compagno Laurent Bunger tra un rigo e l'altro del volume di Montaigne, ma ovviamente aveva ricopiato tutto in francese. E ottanta/cento, il francese, non lo conosceva, eccetto le parole a remportè, poursuivants e maillot jaune, insomma un rudimentale bagaglio da spettatore del Tour. Doveva cercarsi un traduttore, ma ingrifato ancora com'era dalla puntata di Venusis, e aizzato dai commenti che chiedevano sesso blog e rock'nroll, pensò di cercarsi una traduttrice. Come? Con un quotidiano sotto il braccio e una valigia nell'altra mano, andò a chiedere consiglio a Estemole Cuarto Menùn, una fotomodella di Valencia che aveva il classico viso della ragazza della porta accanto, e infatti abitava proprio alla porta accanto. Toc toc, aspetta che mi rivesto, urlò Estemole dall'interno, e dunque già rimanevano solo blog e rock 'n roll. Ott aspettò. Lei uscì. Bellissima come solo le spagnole bellissime sanno esserlo. Dime ochenta/cien. Lui chiese quel che doveva, lei rispose quel che poteva, Porque lo preguntas a mi que hablo espanol? Estemole stava ascoltando una canzone di Julio Iglesias, e dunque tolto pure il rock 'n roll rimaneva solo il blog. Già perché a lei. Hai ragione, scusa. Ehi - lo fermò lei - non mi fai dire altro? No. Scusa, magari ti faccio tornare in un'altra puntata. Estemole lo trattenne, Devo chiederti una cosa. E indicando le mani che lui aveva piene, come Julio Iglesias cantò, Se mi lasci il giornaaale, se mi lasci il giornaaale, dentro quella valigia non ci può stare. E proprio mentre Ott glielo passava, s'accorse di un annuncio: Offro a modiche cifre traduzioni dal francese, contattare Liliana Cangiano.

(continua)

(le puntate precedenti)

3 commenti:

ottanta/cento ha detto...

@ leoblog
Eh lo so che te l'avevo promesso e ti aspettavi la disturbata, ma poi sforavo e il Tg chiedeva la linea. Dai, aspetta a domani

stelllare ha detto...

super!;O)

leoblog ha detto...

se ne sente l'odore. E' nell'aria. Come Iglesias.