martedì 28 aprile 2009

Papy Silvio


Quando ieri Veronica Lario, moglie di Berlusconi, diceva le seguenti tre cose:

1) "Voglio che sia chiaro che io e i miei figli siamo vittime e non complici di questa situazione. Dobbiamo subirla e ci fa soffrire".
2) "Qualcuno ha scritto che tutto questo è a sostegno del divertimento dell'imperatore. Condivido: quello che emerge dai giornali è un ciarpame senza pudore, tutto in nome del potere"
3) "Che cosa penso del fatto che sia stato domenica in una discoteca di Napoli a una festa di compleanno d'una ragazza di 18 anni? La cosa mi ha sorpreso molto, anche perchè non è mai venuto a nessun diciottesimo dei suoi figli pur essendo stato invitato".

... ecco, quando le diceva, ancora non sapeva che la diciottenne festeggiata a Napoli, Noemi Letizia, al premier lo chiama "papy".

Ma la politica americana, su una storia così, cosa ci costruirebbe?

[Noemi è la ragazzina nell'immagine]

update ore 13.35 il malizioso Marco Esposito

4 commenti:

Tfm ha detto...

cresciuta, oggi scopriamo, nel culto del Signore, della Luce e di Silvio.

ottanta/cento ha detto...

A me è piaciuta una frase del padre della signorina Noemi. Il padre, dico, non papi. Quando dice:

- Ho fiducia nel tempo galantuomo, quello che fa maturare le cose e fa schiudere i mandorli

Io, al posto suo, non ce l'avrei la calma per dire una cosa così. I mandorli.

Anonimo ha detto...

Si, probabilmente lo e

Anonimo ha detto...

good start