giovedì 18 settembre 2008

L'uomo delle cucine Berloni


Non so se avete visto l'ultima pubblicità delle cucine Berloni. C'è un uomo. Uno con le spalle larghe, i bicipiti gonfi, la mascella soda, le scarpe giuste, i capelli spettinatamente studiati, la moral suasion negli occhioni chiari, nessuna inflessione dialettale, sicuramente laureato in filosofia, e sa pure cucinare.
Arriva sullo schermo, tu ti fai piccolo piccolo di fronte alla figura di merda a cui ti espone dinanzi alla tua compagna, e dice con un ghigno di chi la sa lunga: "La mia vecchia cucina me l'hanno valutata 3mila euro".
Lo dice fissando te che già ti senti mortificato e perdente come Baggio dopo il rigore sbagliato a Pasadena, come se pensasse, e lo starà sicuramente pensando, tsk, tu non ci saresti riuscito mai.
Ora.
Sarà pure per invidia, ma - caro uomo delle cucine Berloni - con la faccia che hai sono sicuro che tra un po' avrai qualche problema a maneggiare subprime, derivati, hedge funds, united link, conduit e bond. E secondo me fai bruciare pure la salsa sul fuoco.

6 commenti:

delledueluna ha detto...

va bene le dimensioni non contano ma che ce l'abbia infinitesimale si vede da qui.

del resto, è giusto che sia così.
per una logica questione di distribuzione delle risorse e di equità planetaria.

(è lo stesso principio per cui -è fatto notorio- le modelle sono incapaci di declinare i congiuntivi...)

leoblog ha detto...

ma che pezzente, un tipo da doggy-bag.

note disambigue ha detto...

Sulla laurea in filosofia mi sento di nutrire fortissime riserve.
Per il resto...è una bella buccia.

stelllare ha detto...

secondo me...è tutta invidia!
ahahahahahahhahah!!!;oD

...ma che da' l'impressione di averlo piccolissimo non ha tutti i torti delledueluna;o)

stelllare ha detto...

PS. ne conosco di made in milano...così...
belli e "barzotti(C.mosci)" da portarsi in giro, ma da non usare;o)

e il bello poi, è che insistono ad essere e propagandare la loro eterosex!!!;o)

ottantacento ha detto...

@ delledueluna e stelllare
Se ho capito bene, voi sostenete che si tratti di un attore non adatto a un lungometraggio, ma a un corto

@ leoblog
Da baby doll

@ note disambigue
Tu dici che passando una sera a cena con lui, non discuteresti della Fenomenologia dello spirito?