domenica 8 febbraio 2009

Il serial facebookiller

Dopo aver già ucciso, come si dice in giro, i blog, l'impegno sul lavoro e la creatività, non potendo ammazzare di nuovo Caino né ancora la noia, ora Facebook si prepara a far morire Twitter. I prossimi obiettivi sono il cavatappi e il bollitore del latte.









(nell'immagine il cavatappi si arrende a Facebook e chiede di essere graziato)

6 commenti:

d2L ha detto...

ho un paio di lenti a contatto che si dichiara seriamente preoccupato.

Tfm ha detto...

dici che facebook è prezzolabile?

ottanta/cento ha detto...

@ d2L
Sapessi il mio rasoio

@Tfm
So che il cavatappi gli ha offerto una bella cifra per salvarsi la vita

icynose ha detto...

Ieri, a dare l'ennesimo serio colpo al mio interesse per faccialibro, mi è arrivato l'invito ad un sondaggio: "Si può fare sesso in una vasca di spriz?"
Poi, oggi, leggendo il tuo post mi è scaturita spontaneamente questa riflessione:
faccialibro non è solo malanno: tiene ben impegnati per delle ore tutti quei tipi lì... quelli con la faccia da facebook. Mi pare un buon rovescio della medaglia no?

d.l. ha detto...

speriamo di no, ché il latte caldo mi fa schifo, ma il bollitore (quello vecchio un po' tondeggiante) è uno dei miei oggetti preferiti...

ottanta/cento ha detto...

@ icynose
Però così ho ritrovato in Germania il mio compagno di banco del liceo

@ d.l.
Vecchio, tondeggiante e con una riga di calcare bianco poco sottol'orlo. Perché l'acqua da noi, si sa, sarà pure il segreto per un caffé migliore, ma quanto a calcare siamo competitivi per il record d'Europa...