sabato 5 dicembre 2009

Napoli, zona di guerra

Il New Yorker mette in fila i 10 film migliori del 2009, inserendo nella lista Gomorra di Garrone e definendo Napoli una nazione nella nazione.
One, from Italy, or, rather, from the nation unto itself that is Naples: Matteo Garrone’s “Gomorra” was a report from a war zone, yet the crimes and the cowerings of ordinary folk were laid forth without exaggeration and with an artful care that verged, amazingly, on elegance.

2 commenti:

elena petulia ha detto...

Leggendo il romanzo di Zelda Fitzgerald trovi questa Napoli che fa paura. Un po' da sempre.

ottanta/cento ha detto...

E va bene, scendo e mi allungo un attimo da Feltrinelli