venerdì 12 dicembre 2008

Voce del verbo: rapurire

Un bambino sogna di rapurire
con un'amichetta dell'asilo
Prendiamo Je te vurria vasà, e quello che al termine del ritornello pareva in maniera chiara il verbo rapurire. Declinato, da bambino ne ero certo, all'imperativo. Anzi imperativo negativo. Non rapurire. In napoletano no' rapuri'. Mi sfuggiva il significato. Di primo istinto dava l'idea di una cosa nei paraggi del sesto comandamento della tradizione cattolica e luterana secondo il Deuteronomio, tipo non commettere atti impuri. Insomma non rapurire. Altrimenti diventi cieco. Ma calato nel suo contesto sembrava più voler dire:
a) non negare; b) non respirare.
Il contesto? Eccolo nella versione di Massimo Ranieri
Nel ritornello un lui confessa a una lei i suoi desideri:
Je me vurria addurmì [io gradirei tanto prender sonno]
Je me vurria addurmì [concetto ribadito e rafforzato alla presenza di una donna evidentemente considerata distratta]
Vicino 'o ciato tuojo [sdraiato giusto accanto al tuo alito]
No' rapurì.
E qui il dilemma. O il lui chiedeva alla lei (in base all'ipotesi a) non negarmi di restare sdraiato accanto al tuo alito né di dormire lì, oppure (in base all'ipotesi b) non emettere fiato, non respirare, probabilmente in seguito a una cena a base di alimenti pesanti.
Tutto fu chiaro quando ci fu chi segmentò il tutto nella maniera giusta.
N'ora pur'je. Cioè un'ora anche io. Il verbo rapurire non esiste. Come la marasita
Esiste tuttora un dilemma su N'ora pur'je. Riguarda il senso dell'avverbio. Pure io in che senso? Pure io un'ora di sonno, o invece pure io oltre a tutti gli altri che si coricano con te?
Zoccola.

9 commenti:

stelllare ha detto...

ti aspettavo ... Con tutti gli altri blogger;0)

delleduemarasita ha detto...

quindi mi stai dicendo che la strofa non si conclude affatto con lui che svela finalmente il nome e le origini anglosassoni di lei ("nora pury, nora pury")????



sono molto turbata.

Anonimo ha detto...

epiteto frettoloso perchè comunque quell'ora era di innocente sonno
saluti
m.ang

stelllare ha detto...

lui non dorme perché e' talmente innamorato ed eccitato dalla sua donna ché gli dorme accanto...accecato da cotanta bellezza e dolcezza, dal respiro caldo... Ché vorrebbe addormentarsi vicino per entrare nei suoi sogni... E' talmente preso da lei ché prova gelosia da tanta serenita della donna e tanta smania lui arrivando a pensare addirittura ché lei chissa a chì sta sognando un tradimento virtuale , una second life ;0)

ottanta/cento ha detto...

@ stelllare 1
Perdonami. Non sono riuscito ad allontanarmi dal lavoro. Ma ti trovo al Pan?

@ delleduemarasita
Nora Pury, sì, mi hanno parlato di lei. Ma nulla di anglosassone. Si chiama Eleonora Puricelli e abita sopra ai Quartieri

@ m. ang
Dici che sono stato ingeneroso?

@ stelllare
Secondo me più una second wife

stelllare ha detto...

sono a Milano tentando di ripristinare il disco...Computer che non si accende scrivo e invio dall'iphone, e' molto fastidioso piccolo, noioso e con tanti errori di battitura... Non potevo rimanere a Napoli ché ho un altro appuntamento di lavoro... Bella la second wife! ;0)

Anonimo ha detto...

la second wife riscatta l'epiteto ingeneroso
saluti
m.ang

danilla ha detto...

ma no! l'epiteto ingeneroso è un colpo di genio finale
del tutto ingiustificato dal contesto, beninteso
:)

ottanta/cento ha detto...

@ danilla
Scagionato, dunque