lunedì 21 luglio 2008

La scuola che vorrei

Un celebre napoletano
che suona le sue campane
Sì, effettivamente ho sempre desiderato conoscere i nomi dei doge della Serenissima, e invece ci insegnavano i sette re di Roma. Mai un professore che spendesse una parola in più su Ariberto d'Intimiano o Azzone Visconti, macché, preferivano tenerci per delle ore su Mazzini e Garibaldi. Per non dire di come venisse repressa nel sangue la naturale esigenza di saperne di più su radici e storia di Baranzate e Travedona Monate. Ah, ma finirà. Adda' finì 'a nuttata... anzi no... verrà un giorno. E se qualcuno dovesse suonare le sue trombe, noi suoneremo le nostre campane

4 commenti:

Anonimo ha detto...

Pensa che lo studente esemplare padano non conosce niente di tutto questo, si è concentrato solo sul grande Cattaneo, sminuedolo.
saluti
m.ang

Anonimo ha detto...

uffa, ma quando torni?

Anonimo ha detto...

uffa, ma quando torni?

ottantacento ha detto...

@ anonimo
eh
tu?