martedì 8 luglio 2008

Elaborazione del lutto


Non si sono vinti, come Federer, dodici Slam, se non si crede in se stessi. Ma Nadal crede ancor di più, crede anche quando è indietro, crede quia absurdum.
I prossimi due match potrebbero verificarsi alle Olimpiadi di Pechino e successivamente a Flushing Meadows, che non mi pare si possa definire meno importante di Wimbledon. Questi match ci diranno, più del computer, se Federer è scivolato al secondo posto.
(gianni clerici)

2 commenti:

Tfm ha detto...

sai cosa mi fa davvero incazzare di nadal? che non è nemmeno sbruffone. nemmeno antipatico. nemmeno picchiatore e basta. non gli puoi dire nulla, cazzo.

ottantacento ha detto...

D'accordissimo. Però ti segnalo, appena capiterà l'occasione, e prima o poi capiterà, di far caso alla sua faccia "sturciosa" quando si avvicina alla rete per stringere la mano all'avversario dopo una sconfitta.