giovedì 26 giugno 2008

Oroscopo

Quello che mantiene la bilancia
non sono io
Mi arriva in mail una presentazione di Rob Brezsny. Dice che ogni giovedì il suo oroscopo è letto da New York a Singapore, da Caracas a Hong Kong. Promette di spiegare cosa succederà nella seconda metà del 2008, e poiché sono sensibile clicco.
Allora.
Prevede che per scoprire qual è il mio vero posto nel mondo dovrei cambiare idea su qual è il mio posto nel mondo. E che per sentirmi a casa mia su questo pianeta dovrei liberarmi delle convinzioni sbagliate su quello che si prova a sentirsi a casa propria su questo pianeta.
E io che cercavo una delle solite stronzate.

4 commenti:

Anonimo ha detto...

ma stai cogliendo o no le opportunità che ti vengono offerte, infine?
oppure fra sei mesi...

saluti
m.ang

ottantacento ha detto...

Il bello è che questa storia delle opportunità la ripete a tutti i segni. Roba da matti. E lo leggono pure da New York a Pechino...
Ciao

idefix973 ha detto...

mando immediatamente il link a Lorena, che è una grandissima ammiratrice dell'oroscopo di internazionale, denunciando la tua ironia spicciola...

ottantacento ha detto...

No, idefix non farloooooo. Benvenuto