martedì 17 giugno 2008

notte prima degli esami


Si chiama effetto Calciomercato. E' chiaro che prima o poi una la indovini. C'è chi dice Svevo, Quasimodo e Aldo Moro; chi dice Pirandello; chi il bullismo, le morti bianche, i rifiuti (nooooo, i rifiuti noooo). C'è chi dice Moravia e Pavese. Il nucleare, l'Iran, l'Europa. E poi la dichiarazione sui diritti dell'uomo, il '68, Gandhi, Martin Luther King, la figura di Giovanni Paolo II, D'Annunzio, la crisi del '29 (la crisi del '29??!!). A occhio, tra le previsioni per la maturità, mancano solo le nuove tecniche per l'intervento alla cistifellea e quale futuro per la nautica da diporto.

Petunias ha scoperto il blog di un ragazzino che racconta di aver portato via le tracce a suo padre (che lavora al ministero) e di averle messe on line. Prendiamo appunti e domani vediamo chi indovina.

Nel 1985, nonostante una semifinale di Mc Enroe, un po' di Saronni, gli Europei di basket e Renzo Arbore, ne feci uno anch'io. Le figure femminili nella narrativa italiana dell'Ottocento (mi fissai un po' troppo sulla monaca di Monza) . Il vostro tema?

8 commenti:

leoblog ha detto...

1) Il Matrimonio dell'anno, Briatore sposa Elisabetta Gregoraci. Il candidato immagini di essere l'inviato di Lucignolo e di dover raccogliere impressioni e sensazioni della giornata, dall'arrivo in chiesa di Marcello Lippi, a quando qualcuno ha portato fuori dal castello Mara Venier completamente ubriaca.

leoblog ha detto...

nel 1994, in pieno mondiale americano, e alle prese con una complessa trattativa internazionale con alcune ragazze ungheresi che campeggiavano alla Solfatara, io scelsi questo tema. A leggere oggi la traccia non è che poi mi sia sprecato più di tanto. Andò bene, ma non ho la più pallida idea di cosa scrissi. E non so davvero cosa scriverei oggi.

Gli ideali di solidarietà e di pacifica convivenza tra gli uomini esigono che le differenze tra gli individui e quelle tra i popoli vengano riconosciute e rispettate come un irrinunciabile patrimonio civile. Quali allora le origini dei sentimenti di profonda avversione e di invincibile ripulsa che caratterizzano spesso gli odierni rapporti tra differenti comunità nazionali e gruppi etnici diversi?

fiamma ha detto...

qualcosa che aveva a che fare con la cultura e le biblioteche in grecia- tema specifico per il classico, maturità 92. piacque molto a tutti, tranne al commissario di italiano che aveva seri problemi con la nostra lingua.

panchester united ha detto...

a me era una frase di Norberto Bobbio da commentare. Il tema andò molto bene, con un unico errore: scrissi Bobio, con una b: pensavo che il membro interno avesse la pronuncia un po' troppo napoletana...

Anonimo ha detto...

mondiale del '90... e le ragioni della guerra... Concludevo con un pezzo di Armstrong, non l'astronauta.. ma non è un bel ricordo

elena petulia ha detto...

mamma mio non lo ricordo! avrei detto quello che dice fiamma, ma io nel 92 mi laureavo. Disastro.
Monaca di monza mica male, eh...

ottantacento ha detto...

@ leoblog
ma con le magiare sfoggiasti il tuo accento di Debrecen?

@ fiamma
si chiamava Aldo Biscardi?

@ panchester
Si scrive Bbobio

@ anonimo
ricorda: what a wonderful world

@ elena
la monaca più veloce della Formula Suore

fiamma ha detto...

parlava ugualeuguale. però non era biondo ed era grasso e olezzava di sudore- il maledetto;)