lunedì 7 novembre 2011

Manualetto pratico di vita a Roma/13: la risposta affermativa ed enfatica

Ho risposto Nientedimeno.
Ho risposto così, Nientedimeno, e il mio amico romano ha fatto Ecchevordì?
Ho risposto Nientedimeno alla sua domanda Ma mmo' toho magneresti 'n piatto de carbonara?
Però lui non ha capito.
Le nostre pop-culture sono distanti poco più di 200 chilometri.
In sostanza: niente.
Però lui non ha capito.
Allora ho cercato di tradurgli quel napoletano Nientedimeno (meglio se con tre e: Nientedimeeeno) in un lemma romanesco.
Ma un lemma non c'è.
Per riprodurre la risposta affermativa ed enfatica, un lemma non c'è.
C'è una locuzione.
Nientedimeeeno, a Roma, si dice Hai voja.

5 commenti:

elena petulia ha detto...

anch'io ho voja, anche a colazione

ottanta/cento ha detto...

Petulia, dacci nuovi esiti linguistici da altre zone d'Italia.

elena petulia ha detto...

che qui c'è poco da divertirsi, si va di panini che neanche all'autogrill...

panchester city ha detto...

che poi in realtà si può dire anche così:
http://www.youtube.com/watch?v=W4swy-11ntI

ottanta/cento ha detto...

@ panchester
Non v'è dubbio veruno